News

qBittorrent, una versione sospetta appare nel Microsoft Store

Non viene dagli sviluppatori ufficiali, ed è pure a pagamento.

qbittorrent microsoft store

qBittorrent è uno dei clienti BitTorrent gratuiti e open source più amati e utilizzati: ha un sito ufficiale dal quale lo si può scaricare e installare in diverse versioni per i vari sistemi operativi.

Di qBittorrent esiste però anche una versione all’interno del Microsoft Store, la raccolta di applicazioni integrata in Windows 10 e che un tempo si chiamava Windows Store. Il guaio è che non si tratta di un rilascio ufficiale e, per di più, è a pagamento; ma la le stranezza non finiscono qui.

Il qBittorrent presente nel Microsoft Store è infatti molto più voluminoso della versione ufficiale: questa pesa appena 25 Mbyte; quella invece arriva a circa 310 Mbyte. Che cosa ci sarà in tutti quei megabyte in più?

Non sarebbe la prima volta che una versione poco “pulita” di un’app popolare e open source viene confezionata e messa nel Microsoft Store da parte di gente con pochi scrupoli, che tenta di venderla (quando invece sarebbe gratis) e magari la arricchisce con spyware o altre funzionalità pericolose.

Dato che non c’è ragione di scaricare la versione del Microsoft Store in luogo di quella presente sul sito ufficiale, gli utenti faranno bene a seguire le raccomandazioni degli sviluppatori di qBittorrent ed evitare di farvi affidamento.

«C’è un’app chiamata “qBittorrent” nel Windows Store, che è a pagamento» si legge infatti sul sito del client BitTorrent. «Non è un rilascio ufficiale né viene da noi. La persona che lo ha pubblicato non ha il permesso di utilizzare il nome né il logo di qBittorrent». In altre parole: lasciatela stare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.