News

“Imen Jane ha ingannato tutti: nessuna laurea per l’economista famosa sui social”. Lei: “I miei impegni mi hanno fatto trascurare gli studi”

Per una che “insegna l’economia in 15 secondi” non essere laureata in Economia non è proprio il massimo. E pare sia il caso di Iman Boulahrajane, in arte “Imen Jane”, la 26enne star dei social dove si presenta come “influencer”. Ma non un’influencer qualsiasi: Imen tratta di materie economiche divulgando suoi studi in materia. O no? Stando a quanto riportato dal sito Dagospia non solo non sarebbe laureata all’università di Milano Bicocca, come letto in molti siti, ma non la laurea non l’avrebbe affatto, di nessun tipo. Imen ha rilasciato decine di interviste come “economista”, fondato una società, la IS Media srl, che promuove il canale social “Will”, presentato come “il giornalismo del futuro”. La 26enne è finita pure su Forbes tra i “30 under 30″ più influenti. Poi, il presunto “fattaccio”: “Accade che in un evento online organizzato pochi giorni dalla banca d’affari Goldman Sachs, Imen Jane si presenti ancora una volta come economista – si legge sul sito fondato da Roberto D’Agostino – ma tra gli spettatori qualcuno si insospettisca per il linguaggio non esattamente tecnico, e chieda alla relatrice: “In cosa è laureata?”. A quella domanda, nessuna risposta. Perché l’economista non è laureata, né in economia, né in nessun’altra materia, come si capisce dalla risposta evasiva dell’interlocutrice. Dagospia ha chiesto all’università Bicocca se Imen (o Iman) risultasse laureata, ma non ha avuto risposta”. E stando a Repubblica la 26enne, che in passato ha provato anche la strada politica candidandosi col Pd al consiglio comunale di Cassano Magnago (non eletta), si sarebbe ora dimessa. “Per un’economista che professava una mission contro le fake news – si legge ancora su Dagospia – è davvero una strana notizia, ma almeno, questa volta, è vera”. E lei, Iman, ha risposto con una Instagram Story: “I miei impegni mi hanno portato ha tralasciare gli studi che ho deciso di riprendere”. Poi la 26enne cita molti esempi di personaggi che hanno lasciato gli studi per inseguire i propri sogni, da Steve Jobs ad Alberto Angela.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.

Grazie
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it


Sostieni adesso


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Giulia Calcaterra, il tuffo dalla scogliera di Cala Goloritzè è da brividi: le immagini del lancio

next


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.